Eclipse: come installare i plugin

Avete appena installato Eclipse e vi siete subito resi conto che manca qualcosa?

Oppure, magari, per il progetto al quale state lavorando vi farebbe proprio comodo il supporto per “quel famoso framework”

Quale che sia la vostra situazione, non disperate: esiste un mare (quasi) sconfinato di plugin che possono aiutarci in ogni situazione, aggiungendo funzionalità e “intelligenza” extra al nostro caro Eclipse.

Ma dove trovo i plugin e come li installo?

Il primo posto dove andare a cercare è sicuramente l’Eclipse Marketplace, lo “store” ufficiale di Eclipse, dov’è possibile trovare il 99% dei plugin supportati dall’IDE.

Per i progetti un po’ più di nicchia dovrete invece andare a spulciare le pagine ufficiali dei plugin, dove, oltre al pacchetto d’installazione, spesso troverete anche tutorial e documentazione.

Eclipse prevede tre differenti modalità d’installazione per i plugin: di seguito le passiamo in rassegna.

1. Drag & drop

Molti dei siti in cui è possibile trovare plugin per Eclipse (tra cui lo stesso Marketplace), prevedono l’installazione tramite drag & drop.

Basterà infatti trascinare l’apposito link su una finestra attiva di Eclipse per avviare il processo di download e installazione del plugin. Facile facile!

Plugin drag & drop

2. Eclipse Marketplace (client)

Il marketplace di Eclipse è accessibile anche dall’IDE, tramite un piccolo client che viene installato insieme all’ambiente di sviluppo.

Per lanciarlo, fate click su Help → Eclipse Marketplace…, nella barra dei menù. Si aprirà una finestra nella quale potrete ricercare il plugin desiderato.

Una volta individuato il pacchetto, cliccate sul pulsante Install per avviare l’installazione.

Eclipse Marketplace

3. Installazione tramite repository

Questa è la procedura più laboriosa, ma a volte necessaria per installare alcuni plugin. Niente di difficile, intendiamoci…

Proviamo, ad esempio, ad installare STS (Spring Tool Suite) tramite questa procedura.

Innanzitutto ci serve la URL del repository pubblico in cui si trova il plugin.

Plugin repository

Attenzione: non cliccate sui link dei repository, non otterrete molto… Quello che invece dovete fare è, individuare il pacchetto compatibile con la vostra versione di Eclipse e copiare la relativa URL. Ci servirà tra pochissimo.

Torniamo ora dal nostro caro Eclipse e, nella barra dei menù, fate click su Help → Install New Software… Si aprirà una finestra che ci consente di gestire l’installazione e l’aggiornamento dei plugin. Inoltre, all’occorrenza, è possibile aggiungere nuovi repository: noi dobbiamo fare proprio questo.

Eclipse software install

Fate click su Add… Si aprirà una finestra di dialogo che permette di aggiungere il nuovo repository alla lista già presente. Nel campo Location incollate la URL recuperata precedentemente e fate click su OK senza specificare alcun nome.

Una volta impostato il nuovo repository, nella finestra d’installazione verrà caricata la lista di tutto il software installabile.

Software disponibile

Selezionate i componenti di vostro interesse e cliccate su Next.

Nota Se volete risparmiare un po’ di tempo in fase d’installazione, togliete la spunta dall’opzione Contact all update sites during install to find required software. In questo modo disabiliterete il download/aggiornamento delle dipendenze per il plugin che state installando. Ovviamente questo trucchetto funziona solo se avete già a bordo tutti i pacchetti richiesti, in caso contrario l’installazione andrà in errore e per proseguire dovrete riabilitare l’opzione…

Fate nuovamente click su Next nella successiva finestra di conferma, infine accettate i termini di licenza del software e concludete con un Finish. Il processo di download e d’installazione ci metterà qualche minuto.

Quando tutto sarà finalmente al suo posto, Eclipse vi chiederà di essere riavviato: assecondatelo per l’ennesima volta. Al suo risveglio avrete un ambiente di sviluppo pienamente equipaggiato e pronto per nuove mirabolanti avventure. :-)

In conclusione

L’installazione standard di Eclipse include già la maggior parte dei pacchetti utili a lavorare su progetti complessi. Nonostante ciò è spesso necessario integrare il nostro ambiente di lavoro con funzionalità più specifiche o avanzate.

Fortunatamente Eclipse si basa su un ottimo sistema di plugin che, come abbiamo visto, ci consente di personalizzare il nostro workspace in modo piuttosto semplice.

Se questo post vi è stato utile, vi chiedo un piccolo favore: condividetelo sul vostro social preferito. Magari torna utile anche a qualcun altro. Grazie! ;-)

A presto,

David